International Paris Airshow 2015, Paris Le Bourget 15-21 giugno 2015

Data evento

da 15/06/2015 a 21/06/2015

Torino Piemonte Aerospace ha partecipato alla 51° edizione di International Paris Air Show, Le Bourget 15 – 21 giugno 2015 con 15 espositori, in rappresentanza di circa 24 aziende, uno dei saloni  più importanti a livello mondiale che riunisce ogni due anni in Francia l’intera comunità mondiale aerospaziale e che nell’ultima edizione ha fatto registrare negoziazioni e ordini del valore record di 130 miliardi di dollari.

L'iniziativa è rientrata nel Progetto Integrato di Filiera (PIF) Torino Piemonte Aerospace gestito dal Centro Estero per l’Internazionalizzazione (Ceipiemonte) su incarico di Regione Piemonte, Unioncamere Piemonte, delle Camere di commercio del Piemonte e della Valle d’Aosta.

Lo stand collettivo localizzato nel prestigioso padiglione 1 in ambito partecipazione italiana AIAD/MOD, ha rappresentato una vetrina ideale per promuovere alla committenza internazionale più qualificata le offerte delle filiere di progetto insieme a nuove tecnologie e processi, frutto delle capacità congiunte di fare innovazione.

15 tra aziende e cluster hanno aderito alla collettiva di progetto che ha incluso il cluster AENCOM, frutto delle attività di Torino Piemonte Aerospace, costituito da 13 aziende che lavorano in squadra per la fornitura di soluzioni integrate per componenti e sottoinsiemi motoristici: dal design alla produzione a pieno regime. Il cluster sta già lavorando alla realizzazione di un prototipo di turbina innovativa per motore di ultima generazione.

All’esterno dei padiglioni, in mostra statica, il Piemonte inoltre presenta in anteprima il Dardo, ultraleggero avanzato biposto, in fibra di carbonio con dotazioni avioniche digitali e alte prestazioni di volo, dotato di una propulsione generata in 3 modi: solo dal motore endotermico, solo da quello elettrico o dai due motori insieme (configurazione ibrido parallela) e con la possibilità di ricaricare le batterie in volo. A presentarlo sarà la torinese C.F.M. Air, che lo ha realizzato, in collaborazione con Primavis, una delle aziende espositrici della collettiva di Torino Piemonte Aerospace.

Il salone ha ospitato i protagonisti mondiali dell'aerospazio, offrendo agli espositori opportunità commerciali e momenti di aggiornamento tecnologico. Alcune cifre di consuntivo:
Espositori: 2303 (+ 4%) provenienti da 48 paesi
Visitatori:
- 149.947 Professionisti (+ 7,6% rispetto al 2013)
- 201 637 consumatori (+ 14,3% rispetto al 2013)
Velivoli in esposizione statica e dinamica: 130
Delegazioni ufficiali: 296 provenienti da 91 paesi.

Sul sito dell'Air Show (http://www.salon-du-bourget.fr) sono disponibili notizie dettagliate sui risultati dell'ultima edizione.

AENCOM www.aencom.it

A.L.A. www.alalogistic.com

Alfa Meccanica www. alfameccanicasrl.it

Asti Aircraft www.astiair.com

Comutensili www.comutensili.com

Fidia www.fidia.it

Fresal www.fresal.com

LMA www.lmasrl.com

Mecaer Aviation Group - M.A.G. www.mecaer.com

Mepit www.mepit.com

Plyform Composites www.plyform.it

Prestel Avio www.prestelavio.it

Primavis www.primavis.eu

S.I.M.E. Società Industria Meccanica www.simeccanica.it

Tubiflex www.tubiflex.com

L’industria aerospaziale francese, con profitti pari a 4,7 miliardi di Euro, in crescita stabile del 9%, rappresenta la prima voce dell’export nazionale (79% sul totale). Complessivamente conta 177.000 addetti e una concentrazione sul territorio di player di livello mondiale quali: ATR, Arianespace, EADS, Astrium, Dassault Aviation, Eurocopter, MBDA, Safran, Snecma, Thales e Thales Alenia Space, Aérolia, Daher Socata, Goodrich Actuation Systems, Latecoere, Liebherr-Aerospace Toulouse, Messier-Bugatti-Dowty, Ratier-Figeac, Sagem D&S, Zodiac Group.
Il settore è composto dal comparto civile con un giro di affari che rappresenta il 77% sul totale (32,85 miliardi di Euro pari all’84% delle commesse di settore) e da quello militare (23% del turnover generale pari a 9,8 miliardi di Euro).
In questo campo la Francia è leader nella maggior parte dei programmi in corso di sviluppo, ad esempio: Airbus (velivoli civili es. A320Neo), Rafale/A400/nEUROn (velivoli e UAV militari), Eurocopter (elicotteri es. NH90 TTH e NH90NFH), Arianespace (Spazio, con un giro di affari di 6 miliardi di Euro) sui quali collabora attivamente con le industrie del nostro Paese.

Dettagli sull'iniziativa e sulle condizioni di partecipazione sono state pubblicate nella scheda tecnica.

Scadenza adesioni: chiuse