LEAF SPACE

 

Leaf Space vuole semplificare l’accesso allo spazio agli operatori di microsatelliti.

L’azienda sviluppa servizi e prodotti per supportare l’utilizzo dei microsatelliti per scopi commerciali, scientifici e di esplorazione, colmando i bisogni insoddisfatti in questo settore.

Leaf Space ad oggi è incentrata sullo sviluppo di Leaf Line, un innovativo servizio basato su un netowrk di antenne e dedicato ai microsatelliti. La soluzione di Leaf Space permette il pieno sfruttamente dei dati derivanti dai microsatelliti, grazie ad una significativa riduzione dei costi e ad un aumento delle performance delle operazioni di terra. Il servizio è oggi nella sua fase di commercializzazione e completamente pronto ad operare.

Grazie alla sua dinamicità, Leaf Space è in grado di evolvere continuamente e, tramite lo sviluppo di servizi e prodotti sempre nuovi e innovativi, di incontrare sempre le necessità dei microsatelliti, anche per missioni future.

Leaf Line è un innovativo network di antenne dedicate ai microsatelliti, progettato per soddisfare tutti i requisiti delle presenti e future missioni relative a questa classe di satelliti. Il network Leaf Line conta oggi 4 antenne operative in Europa (Italia, Lituania, Spagna e Irlanda). Entro il 2018, Leaf Space implementer ulteriori 4 stazioni in Brasile, Canada, Australia e Nuova Zelanda. A regime, il servizio Leaf Line potrà contare su un totale di 20 antenne, dispiegate in 5 continenti, completamente automatizzate e controllabili da remoto.

Il servizio utilizza antenne in grado di operare in 4 bande: VHF, UHF, banda S e banda X. Tutte le stazioni di terra possono attuare il downlink dei dati del payload satellitare e le operazioni TT&C (Telemetry, Tracking and Control). L’infrastruttura software cloud-based è la spina dorsale del servizio ed in grado di gestire e ottimizzare le richieste da molti utenti che utilizzeranno il servizio.

Per cambiare frequenza di utilizzo, modulazione e protocollo, ogni antenna è equipaggiata con una Software Defined Radio (SDR), capace di garantire la massima compatibilità e flessibilità.

Il servizio Leaf Line è in grato di portare ad una riduzione fino a 10 volte del costo delle operazioni a terra per gli operatori microsatellitari e assicura la possibilità di scaricare dallo spazio decine di Terabytes di dati al giorno, con una latenza di contatto di pochi minuti. In aggiunta, la filosofia dell’infrastruttura come servizio permette operazioni estremamente semplificate per le comunicazioni satellitari.

Leaf Line può essere utilizzato per operazioni standard, ma anche per operazioni LEOP, di back-up, di disposal del satellite e di risoluzione delle anomalie.

Nell’ambito del servizio Leaf Line, Leaf Space offre anche servizi di consulenza dedicate relativi alla progettazione e alla produzione di sistemi per le telecomunicazioni, integrazione tra satellite e sistemi di terra e per operazioni di missione.

Il team di Leaf Space è attualmente composto da 15 persone, coprendo tutte le attività di Ricerca e Sviluppo, Produzione, Amministrazione, Vendita e di Gestione. Entro il 2019 il team conterà circa 30 persone e entro il 2020 il team raggiungerà le 55 unità.

Leaf Space, dalla sua fondazione nel 2014, ha raccolto più di 3 milioni di Euro, derivanti da diverse fonti, inclusi il Programma Europeo dedicato alle Piccole e Medie Imprese, Horizon 2020 e un investitore VC italiano, RedSeed Ventures.