Aerospazio: a Mepit una commessa da Pratt & Whitney

Mer, 06/04/2016 - 13:45 -- Luca.Pigato
MEPIT  logo

Pratt & Whitney, leader mondiale nella progettazione, produzione e manutenzione di motori per aerei e unità di potenza ausiliarie, affida alla Mepit di settimo torinese la produzione e il montaggio di componenti del motore F135.
L’accordo del valore di 7 milioni di dollari in 10 anni, è stato firmato il 5 aprile 2016 dal Direttore International Business Development di Pratt & Whitney, Cliff Stone, e dall’Amministratore Delegato di Mepit, Luca Pigato.

 

COMUNICATO STAMPA

AEROSPAZIO: A MEPIT UNA COMMESSA DA PRATT & WHITNEY

Pratt & Whitney, leader mondiale nella progettazione, produzione e manutenzione di motori per aerei e unità di potenza ausiliarie affida alla Mepit di

settimo torinese la produzione e il montaggio di componenti del motore F135.

 

Settimo Torinese, 5 aprile 2016 – E' un grande passo verso il futuro la commessa che Mepit - 31 addetti, un fatturato annuo di circa 3,5 milioni di €

distribuito principalmente sul territorio nazionale e dell'unione europea - si è aggiudicata per i prossimi 10 anni con il leader nel mercato aerospaziale

Pratt & Whitney (www.utc.com), per la fornitura e il montaggio di parti motore F135, del caccia di V generazione di Lockheed Martin, l’F35.

L’accordo è stato firmato stamani dal Direttore International Business Development di Pratt & Whitney, Cliff Stone, e dall’Amministratore Delegato di Mepit, Luca Pigato.

Il primo contatto tra Mepit e Pratt & Whitney risale al 2011 durante l'Aerospace and Defense Meetings di Torino, unica business convention internazionale dell’aerospazio in Italia, nata in seno a Torino Piemonte Aerospace, progetto di supporto sui mercati esteri, rivolto alla filiera aeronautica, spazio e difesa del Piemonte, gestito dal Centro Estero per l’Internazionalizzazione (Ceipiemonte) su incarico della Camera di commercio di Torino, della Regione Piemonte e del sistema camerale regionale.

“Torino Piemonte Aerospace ci ha dato la possibilità di entrare in contatto con un gigante che da soli non saremmo mai riusciti a raggiungere - racconta Pigato, Amministratore Delegato di Mepit -. Quello con Pratt & Whitney è stato l’ultimo incontro che abbiamo avuto, in fase di chiusura degli Aerospace and Defense Meetings: i mesi successivi sono diventati anni, che hanno visto numerose visite, incontri tecnici ed audit. Tutti i referenti di

Pratt & Whitney con cui ci siamo interfacciati hanno sempre dimostrato una collaborazione e una professionalità che testimoniano la loro eccellenza. Grazie alla fiducia che ci hanno dato, in risposta ai nostri sforzi, oggi siamo giunti a un grande giorno che ci proietta nel futuro”.

“Il nostro gruppo è fortemente impegnato nell’identificare e fare squadra con società in grado di fornire prodotti di qualità a prezzi competitivi. L’accordo con Mepit è funzionale alla nostra partecipazione al progetto F35, con piccole e medie imprese. Lavorare con l’industria italiana si è dimostrato vincente: le pmi italiane hanno dato e stanno dando prova di grandi capacità e affabilità e contiamo che possano diventare parte stabile della nostra

catena di fornitori” spiega Stone, Direttore International Business Development di Pratt & Whitney.

 

MEPIT

Fondata nel 1969 da Giuseppe Pigato MEPIT si caratterizza sul mercato per la grande attenzione alle evoluzioni che tecnologia e materiali impongono alle aziende del settore. MEPIT ha così migliorato costantemente la qualità del servizio alla clientela, giungendo a un’ottimale diversificazione di capacità di lavorazione.

L’officina meccanica è attrezzata di torni, frese, centri di lavoro ed elettroerosioni a filo dotati di sistemi di controllo numerico a bordo macchina e con la possibilità di collegamento agli elaboratori CAD-CAM del nostro ufficio tecnico. Viene lavorato qualsiasi tipo di materiale metallico e non: plexiglass, alluminio, nylon, acciaio super-rapido temprato (64-66 HRC), titanio e tutte le leghe di acciaio speciale tipo Inconel-750, Inconel-718, Hastelloy-X, 17-

4PH ecc. La crescita aziendale ha evidenziato l’esigenza di certificare la qualità del servizio, già acquisita nei fatti, mediante lo sviluppo del progetto di garanzia di qualità. Il Sistema Qualità MEPIT dal 1998 è infatti conforme alla normativa UNI EN ISO 9002 e ai suoi successivi aggiornamenti (UNI EN ISO 9001). Dal 2007 è certificato in accordo alla norma UNI EN 9100 (Requirements for Aviation, Space and Defense Organizations).

L’esperienza e il Know-how tecnologico della MEPIT le consentono di proporsi come interlocutore affidabile e qualificato nei confronti dei tecnici addetti alla produzione ed alla progettazione, per contribuire fattivamente al miglioramento della qualità delle produzioni aziendali ed alla risoluzione delle problematiche a queste connesse.

Oggi MEPIT conta 31 addetti e un fatturato annuo di circa 3,5 milioni di € che è distribuito principalmente sul territorio nazionale e dell'unione europea.

Ogni anno MEPIT investe circa il 10% del proprio fatturato in ricerca e sviluppo per mantenere il vantaggio competitivo che le permette di essere considerato un valido interlocutore dai principali player internazionali.

Dal 2007 MEPIT fa parte del progetto Torino Piemonte Aerospace, partecipando a numerose attività di promozione commerciale, come per esempio la partecipazione alle varie fiere internazionali, e ad anche alle attività di tavoli tecnici.

Grazie anche a questo supporto del Ceipiemonte sono state avviate trattative commerciali con diversi potenziali clienti internazionali alcune delle quali sono attualmente in avanzata fase di negoziazione.